•  

Fiano di Avellino

Denominazione di Origine Controllata e Garantita /// Bianco
Fiano di Avellino

Il colore giallo paglierino, il profumo intenso e persistente con note floreali e fruttate di frutti gialli, pera e nocciola che si evolvono col tempo in sentori di frutti esotici e richiami mielati,
il gusto, di spiccata tipicità, persistente ed equilibrato dà vita ad un vino elegante, fine e longevo.

Riconoscimenti

Touring Editore Guida Vinibuoni d’Italia assegna al Fiano di Avellino Docg 2010, della Tenuta di Altavilla di Villa Matilde, la Corona 2012, massimo riconoscimento per quei “vini che hanno entusiasmato per l’assoluta espressione del vitigno e del territorio di appartenenza, per la gamma aromatica, per il corpo e per l’armonia”.

TEMPERATURA DI SERVIZIO
12° C
CAPACITÀ DI INVECCHIAMENTO
5 anni
BOTTIGLIE
750 ml
PRIMA ANNATA DI PRODUZIONE
2004
NATURA DEL TERRENO
Tufaceo con argille marnose
ANNO DI IMPIANTO DEI VIGNETI
Vari anni dal 1968 al 1985
ALTIMETRIA DEI VIGNETI
500/600 mt s.l.m.
EPOCA DI VENDEMMIA
Seconda decade di ottobre
DENSITÀ DI IMPIANTO
2500/3000 viti per ettaro
SISTEMA DI ALLEVAMENTO
Guyot semplice
RESA IN VINO (litri – ettaro)
3000 circa
VINIFICAZIONE
Criomacerazione delle uve a 5° C per ottenere una maggiore estrazione aromatica e di struttura. Pressatura soffice e decantazione a freddo
AFFINAMENTO
In acciaio inox per circa 4 mesi
VARIETÀ DELLE UVE
Fiano 100%
AREA DI PRODUZIONE
Lapio, Montefalcione

Filed under: